Generazioni cosmiche.

 

 
Le sponde del mare
afferrano la sabbia
in un gioco di forza perpetua
le onde si stagliano
su orizzonti infiniti
albe da mozzare il fiato,
e tramonti respirano
cadendo nella quiete, voltandosi
per vedere l’altra parte del mondo.
Quante vite percorrono
la nostra stessa via,
e piazze dove si radunano
gli esseri viventi, la moltitudine
che non vediamo ma percepiamo.
Un cosmico mare di stelle
apparentemente lontano,
gemellato con le anime
che prenderanno posto
nel mutevole firmamento
e astri morenti saranno luce viva,
in questa Terra antica
e così giovane nell’universo.