Nell’attesa…

L’onda si fa Luna e scivola lenta
attraversando i serali estivi,
dal gelo sorgi eterea come non mai,
sembri avere una sola direzione
e colpire con un solo attimo
l’animo perso, legarlo a te per sempre.
Dea di magnifica dolcezza
serena carezza trasmessa
dall’irradiato tuo corpo.
Armoniosa ascoltatrice
delicata madre a cui tutto si dice.
I_C

26 aprile 2014 alle ore 11:32 ·

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*