Sorridi anche se…

Non serve a nulla soffrire
mettersi la testa tra le mani
stanare i ricordi 
farli friggere nella mente.
Lasciare che le cose accadano
semplicemente
offrirsi al destino
all’accaduto che s’è rifranto
sull’onda del sentimento.
Far cadere il cristallo
vederlo scomporsi
senza ferirsi
senza tatuaggi sulla pelle.
Ammorbidendo il sorriso
lasciando entrare l’aria
tra i sensi arrotolati tra le lenzuola.
E se
lacrime inumidiscono lo sguardo
che sia il sole a renderle preziose
saranno luce sospinta dall’interno
sarà una corona offerta alla malinconia
sfregiando volti con la beffa del sorriso.